Categoria: Dessert e Dolci

Ecco i dessert e i dolci più triti di Cucinadimerda.it

Dolce al Cinghiale

Dolce al Cinghiale

l’amore nella preparzione è l’arma vincente.

In cucina l’ingrediente principale è la fantasia,   se poi vogliamo parlare di dolce, allora si può esplorare un intero mondo di sapori e di innovazioni.

Il Team di Cucinadimerda ha voluto oggi collaudare un piatto semplice, un dessert di facile preparazione ma origionale nel contenuto.

ingredienti:

  • cinghiale riscaldato
  • un bigné alla crema
  • midolla di pane casereccio
  • un tappo di sughero (da bottiglia di Gallo Nero)
  • un fiore profumato

 

Disponete questi semplici ingredienti adagiandoli delicatamente nel vostro piatto in autentico PVC riciclabile, lascete che il tutto si rapprenda lievemente e poi gustatelo con alternanza di sapori: un tocchettino di cinghiale e subito dopo un morsino al bigné, una cicciatina al sughero e una sniffatina al fiorellino.  bene, proseguite così fino al tramonto.

tavola toscana

La cucina toscana è una cucina fantasiosa, non dimenticate mai il cinghiale, la nutella, il buon pane ed i bigné, ogni giorno dell’anno.

Cinghiale & Nutella

Cinghiale avanzato

che sia ben raffermo.

E’ una calda giornata estiva?    

Avete appetito ed aspettate amici alla moda?

C’è un piatto nuovo, fresco e leggero da proporre a tutti gli amanti del “light lunch”, dell “Aperi-cena party”, del “free nigth dinner”, del “fast pub drink”, ecc….

Stupite i vostri amici con una fragranza surreale ed avvolgente:

 

Ingredienti:

  • cinghiale in umido avanzato dal giorno prima
  • nutella riscaldata

preparazione:

riponete con attenzione e con amore, un pò di cinghiale nel vostro piatto.  Aprite il barattolo di nutella che avete lasciato al sole di luglio per 20 minuti.  Spalmate con cura la nutella sul bocconcino di cinghiale.    Ecco, il piatto é pronto.

Segui il video tutorial:

Zuppa di pane e latte

Vi sentite felici e volete provare l’ebrezza della depressione?  E’ facile con la nostra ricetta veloce che potrete realizzare in pochi minuti.

zuppa di paneUna bella zuppa di pane e latte tiepido diluito con acqua.

Ingredienti:

  • pane secco
  • latte maghero
  • acqua del rubinetto

Preparazione:

mettere il latte in una ciotola larga, aggiungetevi l’acqua tiepida e buttateci dentro pezzi di pane secco di 4 o 5 giorni fà.

Lasciate ammorbidire il pane e….  buon appetito.

Torta delle stagiste

Torta delle stagisteAvete due stagiste di scarsa capacità nella vostra azienda?  Allora non potete certo dare loro impegni delicati o che richiedano troppo lavoro cerebrale.   Impegnatele dunque affidando ad esse la preparazione di una torta semplice e di sicuro successo come la “Torta delle stagiste”.

 

Ingredienti:

  • Yougurte bianco maghero 1 bicchierino
  • tre ove (o forse ne son bastate 2)
  • farina 00 500 grammi (o ettogrammi)
  • lievito bertolini (1 bustina della nonna della Giulia)
  • zucchero (tanto)

Preparazione:

usate sempre stoviglie igenizzate

usate sempre stoviglie igenizzate

buttate tutte dentro una ciotola grande (non quella che date al cane), il contenuto dei contenitori, che a loro volta dovrete buttare via utilizzando i cassonetti differenziati (la ove esistenti).

Chiamate le stagiste e fate impastare il tutto a modino.

Mettete l’impasto ben amalgamato in forno a 150 – 300 gradi (a piacere).  Con temperature più basse cuocerà uniformemente, con temperature più alte avrete una buccia croccante e nera.

Mangiatela una volta freddata nell’archivio delle pratiche attive, assieme ai vostri cari colleghi di ufficio.

Frittata della Nonna

Impiattamento della frittata della nonna

Fate molta attenzione all’impiattamento.

La frittata della nonna è un succoso dolce delle terre del bisenzio, nato in un momento di sconforto. Nell’alto medioevo la frittata della nonna fu dominata inizialmente dalla presenza dei Conti Alberti che con i capisaldi della Rocca di Cerbaia e della Rocca di Vernio, controllavano l’intera valle, compreso Prato. Dopo la loro caduta il controllo della frittata passò al comune pratese che continuò a cucinarla per punire i nemici prigionieri.

Ingredienti:

  • 1 ovo senza il guscio
  • 200 grammi di farina
  • pasta di accighe
  • 100 grammi di burro
  • un cucchiaio di olio di semi.

Preparazione:

Prendete tutti gli ingredienti e mescolateli così come sono direttamente nel lavandino, senza stare a sporcare ciotole o altri recipienti.

Aprite il rubinetto se il composto risultasse troppo asciutto.   Una volta amalgamato “a modino”, raccogliete l’impasto dal lavandino e mettetelo in forno ancora freddo.

regolate poi il forno a 250 gradi per 3 ore.   Ricordatevi di attivare la sveglietta.